Stefania e Alberto – 1 dicembre 2017

Stefania e Alberto – 1 dicembre 2017

ARGENTINA

Stefania ed Alberto hanno scelto come meta per la loro Luna di Miele, l’Argentina.

Questo Paese, che si estende per diverse migliaia di chilometri al di sotto dell’equatore, congiungendo la zona antartica con quella tropicale, è ricco di attrazioni naturali come le “pampas” sconfinate ed i silenziosi ghiacciai. Paese di tesori naturalistici, ma anche patria del tango struggente e dell’allegro folklore.

Buenos Aires
Il diario di questo straordinario viaggio, ha inizio a Buenos Aires: la “Capital Federal”, come viene chiamata, è un incontro di culture, tradizioni e architetture diverse ma unite in una commistione efficiente e concreta. Un primo veloce assaggio di Buenos Aires, tra le città più romantiche, con i colori delle sue abitazioni, i suoi sontuosi viali e i caffè vecchio stile, prima di proseguire verso il Sud.

 

Puerto Madryn, paradiso di balene e pinguini
Stefania ed Alberto proseguiranno la loro avventura alla volta di Puerto Madryn, paesino da dove inizia la Patagonia Atlantica.
Qui avranno la possibilità di ammirare le meraviglie naturali e soprattutto animali, della Patagonia del nord, il luogo dove si riuniscono i pinguini per costruire i loro nidi e custodire le uova ed i cuccioli.

Ushuaia, la città più a sud del mondo


La città, che si specchia nel canale di Beagle, conta circa 70.000, abitanti ed è il trampolino di lancio per chi si vuole avventurare verso Capo Horn e il Polo Sud, capoluogo della provincia argentina della Terra del Fuoco, circondata dalle montagne.
In città si trova il Museo della Fine del Mondo, una costruzione del 1902, che conserva interessanti opere d’artigianato degli indiani Ona, i resti di naufragi, documenti e foto riguardanti la storia della regione e, ad ovest della città, il Parco Nazionale Lapataia, una riserva vergine dove si può passeggiare nella foresta di faggi australi lengas e coihués.

Calafate. Il ghiacciaio più famoso del mondo

Dalla cima del Cerro Calafate le vedute lasciano senza respiro: Ande, Bahia Redonda e Isla Solitaria sul Lago Argentino.
I nostri sposi avranno la possibilità di godere della vista panoramica del ghiacciaio Perito Moreno. Un manto di ghiaccio copre quest’area protetta di 600.000 ettari, il ghiacciaio piú maestoso dove potranno anche ascoltare il roboante rumore che i blocchi producono cadendo in mare.

Ritorno a Buenos Aires

E dopo la Patagonia, gli sposi torneranno nella “caliente” Buenos Aires. A passo di tango nell’Argentina di Astor Piazzolla” Patria del Tango, il ballo più sensuale al mondo che li ha fatti conoscere ed incontrare. Qui trascorreranno l’ultima settimana visitando la città dalla Casa Rosada, l’imponente residenza presidenziale in pietra rosa, passando per l’alto obelisco di Plaza de la Republica, il bellissimo Teatro Colòn, il Museo Nacìonal de Bellas Artes, il Museo Històrico Nacional, il Barrio di San Telmo, avvolto da un’atmosfera bohémienne con mercatini di antiquariato, Puerto Madera e, naturalmente, tanto Tango tra ore di lezioni e serate nelle milonghe più in voga.

 

Cari amici e parenti, di seguito trovate le modalità per dare il vostro contributo alla lista nozze:
– direttamente in agenzia viaggi (sono accettate tutte le forme di pagamento);
– con bonifico bancario al seguente IBAN:
IT62R0311101651000000002206
Beneficiario: P7 Viaggi Srl